Risposta del Presidente ad un email

Oggetto: I: ISCRIZIONE PAGINA FACEBOOK ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI PARACADUTISTI

Corpo del messaggio:
Egregio Venturin Maurizio, sono ad inviarLe suddetto scritto, per richiederLe la possibilità di effettuare l'iscrizione alla pagina facebook della suddetta Associazione in quanto sino alla data odierna, sono ivi presenti persone che non sono Alpini Paracadutisti brevettati. Inoltre pago come tutti un tesseramento, nel mio caso "Socio Aggregato", pertanto reputo di poterVi far parte.
In attesa di una Sua gentil risposta porgo distinti saluti. 
Molinari Alessandra

Buon giorno Alessandra Molinari,
rispondo con dare del Lei in quanto investito con un “Egregio” che mi porta al ruolo attuale di Presidente della Associazione Nazionale Alpini Paracadutisti.
La Nostra Associazione in Breve ANAP, in quanto associazione è un agglomerato di Soci prevalentemente Alpini Paracadutisti in Armi e/o in Congedo, singoli o facenti parte di “sotto”gruppi identificati in Scaglioni trimestrali e/o annuali e/o in varie forme e Nominativi.
Il Principio della Creazione di ANAP è stato quello di assomare questi gruppi nati spontaneamente negli anni e nei vari modi, e farne una ASSOCIAZIONE che li rappresenti al Mondo Civile, al Ministero della Difesa e specialmente al 4° Rgt AlpiPar “Ranger”.

NESSUNO di questi deve prevale agli altri, specialmente le loro decisioni interne ( nelle decisioni nazionali valgono i singoli voti ), e in PRIMIS nella gestione Associativa TUTTI devono sottostare ad un Consiglio Direttivo (8 Soci votati indipendentemente da una Assemblea Nazionale) che ne regge le sorti; a Coordinarli un Presidente ( votato indipendentemente da tutto e da tutti in una Assemblea Nazionale) il cui compiti sono molto ben specificati nel Regolamento ANAP.

A supporto della Associazione ANAP esiste uno STATUTO (depositato da un Notaio e al Registro di Stato), un REGOLAMENTO (Depositato), e un MANUALE COMPORTAMENTALE, che serve da traccia e da supporto al COLLEGIO dei PROVIBIRI che sovraintende al COMPORTAMENTO di tutti i SOCI indistintamente dal Ruolo.

ANAP raggruppa SOCI ORDINARI:     SOCI riconosciuti come Alpini Paracadutisti con Brevetto (verifica CAPAR Pisa) o appartenenti al Reparto ALPI PAR “RANGER” come effettivi e a supporto (Reparto Comando).

in aggiunta vi sono i SOCI AGGREGATI:     SOCI riconosciuti in primis come aventi un Brevetto Civile/Militare, e/o simpatizzanti per varie forme.DOPO LA DOVEROSA PREMESSA GIUNGIAMO AL PUNTO:

Dal Manuale Comportamentale (pubblicato sul sito di Associazione) estraggo la parte iniziale (il resto indica i vincoli):
Le Pagina FaceBook, tutti i Social Network, e il Sito dell’ASSOCIAZIONE NAZIONALE ALPINI PARACADUTISTI, sono riservati solo agli Alpini Paracadutisti , iscritti e appartenenti all’Associazione Nazionale Alpini Paracadutisti, come SOCI ORDINARI, di tutte le età, sesso, e grado, e/o riconosciuti nell’Elenco dell’Associazione come tali, siano essi Congedati o in Armi. Tutti coloro che non rientrano nella classificazione sopra indicata, come i Soci Aggregati, prima di poter accedere alle Pagine Elettroniche indicate e riconducibili all’Associazione Nazionale Alpini Paracadutisti dovranno: che sarà mantenuta in posizione di attesa per essere presentata al Consiglio Direttivo, che assieme al Collegio dei Probiviri, durante le Riunioni indette, dopo aver vagliato attentamente e in forma insindacabile, provvederà ad approvare o negarne l’accesso.
Qui sopra è spiegato in forma scritta ciò a cui deve attenersi ognuna delle parti coinvolte.
Ora:
Il Consiglio Direttivo riceve dal Responsabile Social le richieste, in base a tutte le valutazioni generali e dei Singoli, alla fine esprime una voto per alzata di mano.
Fino a qui la parte Burocratica, nello specifico, spetta sempre poi al Presidente “togliere le castagne dal fuoco”, e nel solco della “Nomea che mi identifica come #franco e di conseguenza antipatico#” specifico che il Consiglio Direttivo ha tenuto conto:

  1.     ELEZIONI: Dal 1° Settembre 2020 inizieranno le iscrizioni dei Candidati alle cariche di Presidente, e Consiglieri riservate ai Soli SOCI ORDINARI;
  2. TURBATIVE: Onde evitare possibili “turbative”, vere o presunte, possibili con l’uso improprio dei Social, come già accaduto anche in tempi e modi non sospetti si è deciso di non mutare la stato “dell’Arte” all’attuale situazione di accesso ai social stessi;
  3. POSIZIONE PERSONALE su ALTRI SOCIAL: Non giova a chi si presenta come Socio Aggregato, la posizione di Amministratore/Moderatore che opera su un’altra Pagina che ha creato “difficolta” con i Soci di questa Associazione.

ribadisco dalle righe sopra evidenziare che chi viene inserito e GLI è dato accesso ai nostri Social, NON è libero di esprimere ciò che gli passa per la testa nei momenti di “genialità da Tastiera”, ma deve sottostare ai VINCOLI indicati nel MANUALE COMPORTAMENTALE, .
Non vi è nulla di “personale”, ma le valutazioni passano anche attraverso queste osservazioni, quando si ha identificazione come Amministratori di Una Pagina Social si ha responsabilità (Penali e Civili) di ciò che gli altri scrivono e indicano, si è nella posizione di Controllori e “Censori” (messaggi cancellati).

NOI a differenza di altri abbiamo l’Obbligo Governativo di avere una linea consona allo STATUTO, al REGOLAMENTO, e abbiamo sopratutto un MANUALE COMPORTAMENTALE in quanto espressione di una Associazione, e che ci vengono “ribaditi” dagli Organi Nazionali di Controllo (Polizia Postale).

Non giudichiamo i Social degli altri , ognuno ha le sue impostazioni e i suoi “obiettivi”, da NOI non esiste il “Capo Branco” ma una Organizzazione e un Consiglio Direttivo a cui spettano delle Decisioni votate dai Soci, e non sono basate sui responsi dei Followers.
La presenza di altri AGGREGATI nei nostri Siti, è stata determinata e gli è stato dato l’inserimento sulle “Considerazioni” sopra riportate già diversi anni orsono, e vengono monitorate costantemente, aggiungo comunque che non possono essere ribadite SOLO ORA.
Noi siamo alla Luce del Sole, le critiche sono accettate ma non possono essere accentuate in momenti “topici”, e “la nostra Erba di Vicino” non è sempre quella cattiva, ma bisogna prendere una strada e “continuare” su quella, non di qua e/o di là.
Se ritenete di essere nel giusto su altre pagine Social, diversamenta da ANAP, prendete una via, “il tempo sarà galantuomo”.
Credo di essere stato, come dicono, esaustivo e senza rancore, porgo
Cordiali saluti.
Maurizio Venturin
Presidente
Associazione Nazionale Alpini ParacadutistiP.s. Ciò che succede o viene deciso nel Gruppo “Bravi Ragazzi”, come Presidente ANAP non mi compete, Io fino al 31/12/2020 faccio il Presidente della Associazione Nazionale Alpini Paracadutisti, e mi basta.

Condividi:

Share on facebook
Facebook
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

Leave a Reply

Your email address will not be published.

ARCHIVIO ARTICOLI
0
ISCRITTI NEWSETTER
Ricevi a casa le notizie, iscriviti alla NEQWSLETTER
COMMENTI RECENTI

    SEDE LEGALE:
    Via della Martesana 25/A
    20063 Cernusco sul Naviglio (MI)

    SEDE OPERATIVA:
    Piazzetta Trevisani nel Mondo 3/10
    31027 Spresiano (TV)

    Associazione Alpini Paracadutisti Copyright © 2020   All Rights Reserved – P.IVA IT 06574040967

    Privacy Policy

    Created by INFOWEB

    Iscriviti alla Newsletter

    error: Content is protected !!
    TOP